SERGIO NATARIO y ALEJANDRA ARRUE’ Tratto dal n°0 - OTTOBRE 2010 de El tanguero - tango magazine
In un caldo pomeriggio a Torre del Greco, con il profumo del mare che ci accompagna incontriamo Sergio e Alejandra. Ci sediamo nel loro salotto, ventagli alla mano… Cominciamo con il chiedervi a quanti anni avete incontrato il tango? Qual è stata la vostra formazione come ballerini? Alejandra: Sergio iniziò a 26 anni, anche se l'ascolto e  l'amore per il tango iniziarono a farsi sentire sin dall'età di 15 anni, a casa sua si ascoltava molto tango. Ha studiato con Pepito Avellaneda, Antonio Todaro, e Miguel Balmaceda. Io avevo 26 anni quando accompagnai un'amica ad una lezione. Lì ho visto Sergio, era così carino che pensai, me lo porto a casa! Da allora iniziammo a studiare insieme con gli stessi maestri. C'è stato un momento in cui avete avuto chiara la percezione che sareste diventati qualcuno nel mondo del tango? Sergio: No…se all'inizio ci avessero detto che avremmo vissuto  i nostri prossimi 25 anni solo di Tango non ci avremmo creduto. Ancora oggi restiamo sorpresi dall'affetto dei nostri allievi e della gente che ci vede ballare! Avete dei rimpianti nel vostro percorso professionale? A.:Sicuramente ci sono state esperienze che non volevamo fare, di cui ci siamo pentiti ma la convinzione sul nostro pensiero di Tango, di quella non ci siamo mai pentiti e siamo lieti di poterla diffondere. Siete considerati tra i migliori maestri e ballerini al mondo, per voi è più importante l'insegnamento o lo spettacolo? S.:Ogni cosa ha la sua età e il suo tempo, quando eravamo più giovani lo spettacolo era tutto per noi, attraverso questa esperienza abbiamo imparato molte cose, ma oggi per noi è molto più importante l'insegnamento, cercare di perfezionare un linguaggio e trasmetterlo in modo semplice, perché pensiamo che il vero maestro è colui che riesce a far ballare bene la gente comune. Questa è l'età giusta per trasferire tutto quello che abbiamo imparato in molti anni, per far conoscere la nostra cultura. Insegnate stabilmente a Napoli e in molti festival importanti, qual è la dimensione che voi preferite ed il vostro approccio all'insegnamento in entrambi i contesti? A.:Sono due cose completamente diverse. Nella scuola si instaura con gli studenti un rapporto molto familiare; nei festival cerchiamo di trasmettere il nostro tango ma non è la stessa cosa che fare un lungo percorso insieme. Le vostre esibizioni sono molto "intense" e colpiscono per il loro trasporto emotivo. Tra le nuove generazioni di ballerini c'è qualcuno secondo voi in grado di trasmettere le stesse sensazioni? S.:Quello che trasmettiamo nelle nostre performance ha a che fare con 23 anni di matrimonio, sei figli, un intensa vita insieme, lotte, gioie, paure, fallimenti, successi, l'essere ancora insieme… Sicuramente c'è una fantastica nuova generazione del Tango. Ma sai le sensazioni trasmesse sono molto personali, come leggere un libro, vedere un film, guardare un quadro, ci sono autori che ti piacciono e altri no. Tango milonguero e Tango nuevo: può esistere un punto d'incontro tra i due modi di vivere il tango o sono due strade destinate a vivere parallelamente? A.:Dura questa! Credo che il tango nuevo sia come un gioco tra adolescenti, un gioco d'azzardo in crescita, poi si stancano e chiedono a mamma e papà di insegargli a sentire il cuore di una donna (o viceversa dell'uomo), ad abbracciarsi… Noi non abbiamo nessun problema di condivisione dello spazio, ognuno esprime i propri sentimenti. Come vedete il tango in Italia anche rispetto a Buenos Aires ed al resto del mondo? E secondo voi in che direzione stiamo andando? Bene, sta andando avanti,  una coppia italiana l'anno scorso è arrivata tra i primi posti al mondiale di tango! Sarebbe brutto se in Italia, il paese originario di molti dei creatori del tango, andasse male…jajaja! In Italia ci sono molti maestri argentini…e devo dire che c'è un buon livello di Tango, in crescita. Prima di salutarvi volevamo chiedervi i vostri progetti futuri e se avevate ancora qualche sogno nel cassetto da realizzare… Ne abbiamo parecchi. Vogliamo vedere i nostri allievi ballare e divertirsi, e che sia arrivato il messaggio di ciò che per noi è il tango; vogliamo creare un nostro festival del tango argentino e , se Dio vuole, nel 2011 ci riusciremo…desideri? Vorremmo che un giorno, una volta "in pensione" la gente si ricordi di noi con affetto e con amore, con lo stesso amore che noi mettiamo nell'insegnare. Ringraziamo voi e l'Italia per questa opportunità che ci avete dato e vogliamo dire alla gente che ci segue anno dopo anno che sono molto importantei per noi. Ciao fino al prossimo tango… Ringraziamo e togliamo il disturbo…..a due passi c'è il mare, un tuffo prima di tornare a Roma è d'obbligo! Helga y Andrea
sergio natario y alejandra arruč sergio natario y alejandra arruč sergio natario y alejandra arruč - milonga di camila L'aquila sergio natario y alejandra arruč - milonga di camila L'aquila sergio natario y alejandra arruč
Chiamatelo rivista tango magazine revista de tango giornale di tango giornalino tanguero... ma è sempre EL TANGUERO!!!  Buona lettura e buon tango...
el tanguero rivista di tango - tango magazine abbonamento rivista
balla tango - informazioni su scuole, milonghe, esibizioni, musicalizador
La rivista di tango Italiana!!
el tanguero logo - la rivista di tango Italiana!
a cura dell’associazione TangoJazz
0054 tango tv buenos aires milongas de buenos aires - video
El Tanguero © 2010-2013 - rivista tango - tango magazine - Tutti i diritti sono riservati - info@eltanguero.it Associazione TangoJazz - via Marche 12 - 67100 L’Aquila P.I.01866340662
Con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina e dell’ambasciata dell’Uruguay
el tanguero rivista di tango con il patrocinio dell'ambasciata dell'uruguay el tanguero rivista di tango con il patrocinio dell'ambasciata argentina
Media partner
ORA ANCHE A MILANO!
In distribuzione gratuita
rivista el tanguero milano
international l'aquila tango festival - 23-26 maggio 2013
L’EVENTO DELL’ANNO
el tanguero rivista di tango - tango magazine
N°16 ♠ MAR-MAG
tango in progress - scuola di tango a roma moda milonguera - abiti da tango
Energia per la milonga... Todo el mundo a bailar!
Fare del tango un’arte da indossare!
Andrea Dedō TJ - musicalizador - Tango DJ
Helga Corpora & Andrea De Dominicis
Un magnifico festival in Francia 19 - 27 agosto a Tarbes
El Tanguero © 2010-2015 - rivista tango - tango magazine - Tutti i diritti sono riservati - info@eltanguero.it Associazione TangoJazz -  P.I.01866340662
andrea dedō e Monica Di Pietro - Scuola di tango argentino a roma - lezioni private, lezioni di gruppo, milonga, pratica - Scuola Tango Mood
Lezioni private, lezioni di gruppo, pratiche - Tango Mood