EL CHOCLO La pannocchia di mais Tratto dal n°0 - OTTOBRE 2010 de: El tanguero - tango magazine
Chiamatelo rivista tango magazine revista de tango giornale di tango giornalino tanguero... ma è sempre EL TANGUERO!!!  Buona lettura e buon tango...
el tanguero rivista di tango - tango magazine
Qualsiasi passeggiata retrospettiva per le strade funamboliche del tango deve culminare con un appuntamento con Angel Villoldo (1864- 1919).Quest'uomo dai baffi frondosi e dal cappello minuto fece di tutto nella sua vita : da "changuero" (colui che fa lavoretti occasionali) a musicista, da "cuarteador" (colui che ,col proprio cavallo, aiutava i tram a superare le salite) di tram a trazione animale a tipografo, da pagliaccio di circo a cronista di giornale. Di questo Angel Villoldo ,"criollo" (cioè nato a Buenos Aires ma da famiglia europea), corretto e tranquillo , che si mosse tra guappi senza essere guappo e fu rispettato,  dobbiamo dire che, se non fù il creatore del tango-canciòn …ne fù almeno il profeta. Giullare fuori di secolo Villoldo riempie , in maniera singolare, la transizione della melodia portegna (di Buenos Aires) agli albori del Novecento. Si dedicò il personaggio, come si è detto , a molte occupazioni diverse; ma la cosa certa è che , in ogni occasione e in imponderabile misura, si dedicò interamente al lirismo popolare di Buenos Aires, dove nacque nel 1864 e morì nel 1919.  "Cuarteador" nel quartiere di Barracas, dalla groppa del suo robusto cavallo, tra 2 canticchiatine e una sellata, dette forma a un nuovo tango. Suonando una chitarra alla quale fissava una armonica che gli arrivava all'altezza delle labbra,  si presentava sul piccolo palco di un caffè-concerto del quartiere La Boca e offriva un  tango di sua produzione agli eterogenei clienti , che , impazziti di piacere, lo accompagnavano con i piedi sul pavimento e con i pugni sui tavoli, mentre le cameriere battevano sui vassoi con le nocche delle dita. Suonava il tango , lo cantava e lo ballava. Quando nel lontano vecchio mondo si era cancellato ogni eco millenario dei giullari, Buenos Aires , la giovane, ebbe questo giullare fuori di secolo. Con la sua chitarra, la sua armonica, la sua voce, il suo fischiare picaresco, le sue gambe impazienti e la sua immaginazione pronta ;  con il suo girovagare parallelo a quello degli organetti a rullo che passeggiavano per la città le sue stesse melodie…Giullare da Cosmopoli, con il portamento ben creolo ;  con i baffoni ben tirati o cadenti -  a seconda che si trovasse in situazioni favorevoli o contrarie- ; con il piccolo cappello tirato leggermente indietro. In una mano la chitarra , nell'altra il piattino. A volontà, la mancia…. per mettere insieme monete per comprarsi il "puchero"(brodo di carne, verdure ,"choclo" (mais) ecc.) , ma onorevolmente. Dava per centesimi di peso le primizie di ciò che sarebbe divenuto immortale. "Danza creola" per clientela di lusso Nel 1903 intona le sue strofe e recita le sue prose ritmiche dal palchetto del "Concierto Varieté " ,in Via Rivadavia 1200 ("ingresso libero e consumazione obbligatoria"). Tra un numero e un altro, Villodo non smette di immaginare ritmi tangheri. Quella sera di fine ottobre, dopo il suo lavoro al Varieté, si trova con i gomiti appoggiati a un banco-vetrina di un bar di Via Carabelas (una stradina del centro , senza uscita) e sta completando , nella sua immaginazione, il brano che lo appassiona. Entra in quel momento il pianista José Luis Roncallo , che dirige l'orchestra classica dell'aristocratico Ristorante Americano , situato a pochi passi da lì , in Via Cangallo. " Vieni"  gli dice Villoldo ,dopo il saluto , e se lo porta nel retrobottega. " Ascolta questo ".   E gli fa ascoltare alla chitarra il tango che aveva appena composto. " Chè te ne pare ? " " Tra il meglio che hai composto ! Bisogna scriverlo subito !" " E tu lo suonerai per la prima volta ?" E Roncallo , con un gesto quasi di spavento : "Io ? Sei pazzo ?  Con l'orchestra classica e nel Ristorante Americano , dove va tutta la "crema" di Buenos Aires?  Amico !…. Un tango !…. Lì è una parolaccia !" Però, mentre Villoldo sta strimpellando un'altra volta la sua composizione, Roncallo , conquistato dalla musichetta così intrigante, cambia la sua espressione , illuminato da una idea : " Aspetta …. E chi mi obbliga a dichiarare che è un tango ?....Annuncio il pezzo come "danza creola" ! A proposito…come si chiama ?" " L'ho chiamato "El Choclo". Mi è piaciuto veramente dalla prima nota. E dato che per me el choclo (la pannocchia di mais) è la parte più buona del " puchero"…. " Il nome ci stà bene per suonarlo in un ristorante." Qualcosa in più di un "bel tanghetto"  Il 3 novembre 1903 , tra il repertorio musicale che allietò una delle splendide cene del Ristorante Americano, figurò El Choclo.   Come "danza creola" , per non farsi scoprire dal padrone del locale e per non allarmare le distinte dame convitate. I cavalieri non sarebbero stati allarmati dalla verità , perché avevano dimestichezza  con il  tango, in altri luoghi , però con altro tipo di "dame". E ché successe ? Che alla fine ,dame e cavalieri applaudirono di cuore la piacevole "danza creola". E resero innocuo l'eufemismo, perché , le sere successive, reclamarono che continuassero a suonare "il bel tanghetto"….. A quegli eletti commensali di più di un secolo fa nel Ristorante Americano di Buenos Aires vanno queste parole di omaggio: Dame e Cavalieri, grazie per  aver applaudito il debutto di un "bel tanghetto" che si è convertito in contagiosa melodia immortale e che rappresenta l'argentinità perfino nel più remoto confine del mondo. Alcune delle incisioni più famose de "El Choclo"     Strumentali Orchestra Osvaldo Fresedo (1947) Orchestra Alfredo De Angelis (1952+1971) Orchestra Juan D'Arienzo (1937+1948+1954+1963) Orchestra Carlos Di Sarli (1953+1954) Orchestra Tipica Victor (1929) Cuarteto Roberto Firpo (1940) Quinteto Roberto Firpo (1959) Quinteto Don Pancho (Canaro) (1937) Quinteto Pirincho (Canaro) (1959+1961) Orchestra Miguel Calò (1964) Cantate con testo di J.C. Marambio Catàn Orchestra di Angel D'Agostino con la voce di Angel Vargas (1941) Cantate con testo di E.S.Discepolo del 1947 Orchestra di Francisco Canaro con la voce di Alberto Arenas (1948) Orchestra di Francisco Canaro con la voce di Tita Merello (1954) Orchestra di Anìbal Troilo con la voce di Raùl Beròn (1952)                                                              Alberto Valente (sulla traccia di un testo di F.G.Jimenez del 1965)
angel villoldo compositore de el choclo el choclo - locandina tango all'inizio del secolo spartito el choclo abbonamento rivista
                         TRADUZIONE Con questo tango che è burlone e malandrino si alzò in volo l'ambizione del mio sobborgo. Con questo tango nacque il tango e come un grido salì dal sordido barrìo cercando il cielo. Richiamo magico di amore e di cadenza ha aperto strade illuminato di speranza, misto di rabbia, dolore, fiducia e solitudine, piangendo nell'innocenza di un ritmo senza età. Dalle tue note son nati per incanto le donne forti e prepotenti e le donnacce, la luna nelle pozzanghere, il canyengue nei fianchi, e un'ansia fiera nel modo d'amare. All’evocarti, tango mio caro, sento vibrare il pavimento di una bailonga (milonga): e riaffiorare alla mente il mio passato. Ancora oggi, che non c'è più mia madre, mi par di sentirla avvicinarsi in punta di piedi per baciarmi quando il tuo canto nasce al suono di un bandoneón. Caracanfunfa attraversò i mari con la tua bandiera, e in un "pernod" mescolò Parigi con Ponte Alsina, triste compagno di magnacci e belle gnocche, a braccetto con ricconi e fanciullette. E fu così che la ragazza per bene, il poliziotto, il farabutto e la sventura nacquero insieme con il tuo destino. Povere vesti, indole focosa, coltello in tasca, ardesti nei conventillos, come ora ardi nel mio cuore!
                    TESTO                                                Con este tango que es burlon y compadrito se ato dos alas la ambición de mi suburbio; con este tango nacio el tango y como un grito salio del sordido barrial buscando el cielo; Conjuro extraño de un amor hecho cadencia que abrio caminos sin más luz que la esperanza, mezcla de rabia de dolor, de fe, de ausencia llorando en la inocencia de un ritmo jugueton. Por tu milagro de notas agoreras, nacieron sin pensarlo, las paicas y las grelas, luna de charcos, canyengue en las caderas, y un ansia fiera en la manera de querer... Al evocarte, tango querido, siento que tiemblan las baldosas de un bailongo y oigo el rezongo de mi pasado... Hoy, que no tengo más a mi madre, siento que llega en punta'e pie para besarme cuando tu canto nace al son de un bandoneón... Carancanfunfa se hizo al mar con tu bandera y en un 'pernó' mezclo a Paris con Puente Alsina, triste compadre del gavion y de la mina y hasta comadre del bacan y la pebeta. Por vos shusheta, cana, reo y mishiadura se hicieron voces al nacer con tu destino... Misa de faldas, querosen, tajo y cuchillo, que ardio en los conventillos y ardio en mi corazón!
balla tango - informazioni su scuole, milonghe, esibizioni, musicalizador
La rivista di tango Italiana!!
el tanguero logo - la rivista di tango Italiana!
a cura dell’associazione TangoJazz
0054 tango tv buenos aires milongas de buenos aires - video
El Tanguero © 2010-2013 - rivista tango - tango magazine - Tutti i diritti sono riservati - info@eltanguero.it Associazione TangoJazz - via Marche 12 - 67100 L’Aquila P.I.01866340662
Con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina e dell’ambasciata dell’Uruguay
el tanguero rivista di tango con il patrocinio dell'ambasciata dell'uruguay el tanguero rivista di tango con il patrocinio dell'ambasciata argentina
Media partner
ORA ANCHE A MILANO!
In distribuzione gratuita
rivista el tanguero milano
international l'aquila tango festival - 23-26 maggio 2013
L’EVENTO DELL’ANNO
el tanguero rivista di tango - tango magazine
N°16 ♠ MAR-MAG
tango in progress - scuola di tango a roma moda milonguera - abiti da tango
Energia per la milonga... Todo el mundo a bailar!
Fare del tango un’arte da indossare!
Andrea Ded˛ TJ - musicalizador - Tango DJ
Helga Corpora & Andrea De Dominicis
Un magnifico festival in Francia 19 - 27 agosto a Tarbes
El Tanguero © 2010-2015 - rivista tango - tango magazine - Tutti i diritti sono riservati - info@eltanguero.it Associazione TangoJazz -  P.I.01866340662
andrea ded˛ e Monica Di Pietro - Scuola di tango argentino a roma - lezioni private, lezioni di gruppo, milonga, pratica - Scuola Tango Mood
Lezioni private, lezioni di gruppo, pratiche - Tango Mood